Centro di osteopatia, scuola, clinica e ricerca del trattamento della colonna vertebrale
Tel. 051 095 2375

Pubblicazioni

Lo Spine Center è ricerca

Le Pubblicazioni Spine mettono in connessione quei saperi che interessano i lavori clinici e didattici del nostro Centro.

Consideriamo il fare ricerca un valore fondamentale da portare avanti nel nostro Centro. Questa è una via unica, da seguire, per chiunque si avvalga dell’uso della conoscenza e del sapere nella pratica del proprio lavoro. Il fare ricerca è la fonte degli ottimi risultati mantenuti nel tempo, osservabili nell’aiuto ai pazienti o nelle aule che formano professionisti.

L’attività clinica e quella didattica alimentano reciprocamente la conoscenza di specifici casi medici. Il nostro team è portato ad approfondire e quindi diffondere quanto di nuovo scoperto. Attraverso i nostri canali dottori, pazienti e semplici interessati hanno accesso ai nostri studi, ai nostri progetti di ricerca, ai lavori che qui allo Spine portiamo avanti nei weekend, senza sosta.

Qui in basso potete trovare le pubblicazioni derivanti dall’attività clinica, dalla didattica e dai progetti di ricerca.
Materiale consultabile e accessibile per chi vuole fare e farsi del bene.
Buona lettura!

Corso di Osteopatia Odontoiatrica

Osteopatia Odontoiatrica Corso Teorico-Pratico PRESENTAZIONE Il corso in Medicina Manuale Osteopatica in Odontostomatologia è volto a fornire al medico osteopata/ osteopata le conoscenze teoriche e pratiche per collaborare al meglio con l’odontoiatra e all’odontoiatra con l’osteopata. L’idea di una formazione di medicina manuale osteopatica-posturale per odontoiatri è conseguente alla mia esperienza lavorativa degli ultimi 20 anni durante i quali, da medico-chirurgo odontostomatologo, mi  sono trovato a lavorare, proficuamente, con i medici-osteopati e con gli osteopati. La difficoltà iniziale è stata quella di trovare un linguaggio comune tra le due specialità, cosa che mi ha spinto a frequentare dapprima una formazioneContinua a leggere

Sindrome Femoro-rotulea e Catene Miofasciali

Sindrome Femoro-rotulea e Catene Miofasciali a cura di. Colonna S, Pacelli F,  Casari A, Galvani M, Gusella A Lo spunto di scrivere questo articolo sulla sindrome femore-rotulea, nasce dalle conclusioni a cui arriva un recente lavoro (Bolgla et al. 2015): “ A differenza delle femmine, i maschi con PFP (Patello Femoral Pain) non hanno dimostrato una debolezza dei muscoli dell'anca. Tuttavia, esistono, delle differenze per la forza estensoria del ginocchio. Questi dati forniscono una evidenza preliminare per il potenziale bisogno di interventi sesso-specifici per le persone con PFP”. I risultati della valutazione di 66 maschi con sindrome PFP e 36 sani,Continua a leggere

Catene Miofasciali e Postura

Catene Miofasciali e Postura Considerazioni sulla gestione dell’appoggio a prevalenza monopodico della postura ortostatica secondo la logica delle Catene Miofasciali a cura di: Galvani M, Colonna S, Pacelli F L'evoluzione della specie umana ha portato l'uomo a sollevare il viso da terra e reggersi su due piedi. La postura bipodalica, sicuramente ha apportato dei vantaggi ma ha comportato anche dei costi. Il mantenimento della la posizione eretta, definita postura ortostatica, impegna non poco il corpo. Nella postura ortostatica, termine scorretto visto che questa postura non ha niente di statico, ma per differenziarla da altre funzioni, quali la deambulazione e la corsa dove è presenteContinua a leggere

Considerazioni sulle catene miofasciali

Considerazioni sulle catene miofasciali A cura di: Colonna S, Pacelli F, Gusella A La determinazione di scrivere questo articolo è venuta dalla considerazione che ha fatto Stefano, stimato amico-collega odontoiatra, nell’introdurre la sua relazione sui rapporti tra ATM, deglutizione, cervicale e restante parte del corpo ad un congresso: “Scusami ma io utilizzo le catene di Myers e della Denys-Struyff e non le tue”. La domanda che ci siamo posti è stata: ma possiamo considerare le catene miofasciali come qualcosa di appartenenza ad un Autore, quasi come se fosse un'invenzione brevettata? Nessuno inventa niente nel nostro meraviglioso sistema chiamato corpo umano. DalContinua a leggere

Erettori del rachide e allenamento

payday loans kentucky

Continua a leggere

Spalla congelata

spalla congelata

La “spalla congelata” o “frozen shoulder” Che cos’è? La spalla congelata è un quadro patologico che si manifesta innanzitutto con dolore localizzato alla spalla (nella regione deltoidea), a volte al braccio e limitazione funzionale. Nei pazienti che presentano dolore e rigidità da molto tempo, può presentarsi anche dolore medialmente alla scapola, perché svilupperanno scorretti movimenti della scapolo-toracica per compensare alla limitazione della gleno-omerale.[3] Il dolore è molto forte nelle prime fasi, presente soprattutto di notte e al mattino, o quando si cerca di muovere il braccio. Insieme al dolore, c’è una progressiva perdita e limitazione di tutti i movimenti dell’articolazione

Continua a leggere

La sindrome di Osgood-Schlatter

osgood schlatter

INTRODUZIONE La sindrome di Osgood-Schlatter è un processo degenerativo a carico della tuberosità tibiale. Tale patologia interessa lo scheletro immaturo [1], interessa quindi lo scheletro immaturo [2] ed in molti casi trova risoluzione spontanea una volta che la struttura scheletrica ha raggiungo la maturità [2]. È dovuta ad un ripetitivo stress meccanico a livello della zona di inserzione del tendine rotuleo, prodotto dalla tensione del tendine del muscolo quadricipite. È riscontrabile in giovani atleti che praticano attività sportiva come la pallavolo, il calcio e il basket, sport in cui correre e saltare sono molto frequenti.     EPIDEMIOLOGIA Questa sindrome è

Continua a leggere

Caviglia e piede – corso teorico

Caviglia e piede – corso teorico Programma: argomenti – relatori  Traumatologia del piede e patologie ortopediche – Saverio Colonna Terapia manuale nella traumatologia e nei sovraccarichi disfunzionali – Andrea Casari Terapie fisiche e avanguardie terapeutiche: La diamagnetoterapia come terapia per l’edema osseo e la sindrome algodistrofica – Michele Magli Patologie e deformità dell’avampiede (Metatarsalgie, dita a martello, alluce valgo e dita a griffe. Neuroma di Morton) – Luca Finamore L’esercizio terapeutico in palestra: prevenzione e recupero delle funzionalità in seguito a evento traumatologico e patologia da sovraccarico – Riccardo Tarozzi Informazioni Data: 27 novembre 2017 Orario: 20.00 – 23.30 Costo:

Continua a leggere

Il modello Spine Center – 6 novembre 2017

Modello integrato all’interno dello Spine Center EVENTO POSTICIPATO Dalla diagnosi alla cura: percorsi terapeutici personali Programma – argomenti e relatori: Medico – Saverio Colonna Osteopata – Massimo Tranchina Terapia Manuale – Andrea Casari Terapia Strumentale – Michele Magli Ginnastica Posturale – Giulia Cervi Esercizio terapeutico personalizzato: mantenimento e prevenzione – Riccardo Tarozzi RPG – Micaela Pluchino Progetto di ricerca e tesi all’interno dello Spine Center – Eleonora Canova Dettagli del corso: Data: 6 novembre 2017 Orario: 20.30 – 22.30 Costo: gratuito Registrazione  

Continua a leggere

Hip- Spine Syndrome: relazione anca-rachide lombare nel LBP

sindrome anca schiena

cura di: Saverio Colonna, Matteo Galvani Il mal di schiena o lombalgia o ancora low back pain (LBP) come definita dagli autori Anglosassoni,  è un disturbo comune, se non il più comune, nella popolazione. Una recente revisione sistematica ha riportato rispettivamente la prevalenza lifetime, annuale e la  puntuale del 38,9%, del 38,0% e del 18,3% (Hoy et al. 2012); mentre le singole indagini epidemiologiche di sezione trasversale indicano un tasso di prevalenza del 70% -80% (Biering‐Sørensen 1983; Walker et al. 2004). La prevalenza dei sintomi di LBP presenta un picco tra i 40  e i 69 anni; è più elevata tra le

Continua a leggere

Osteopatia neonatale

trattamento osteopatico del neonato
a cura di: Anselmi Annerita DOmROI,  docente Scuola di Osteopatia OSCE Bologna I bambini in fase di sviluppo sono sottoposti a due sfide improbe per il loro sistema muscolo-scheletrico . Il primo è il trauma del passaggio attraverso il canale del parto, uno dei percorsi più pericolosi da percorrere in una vita, secondo una varietà di fonti, soprattutto ostetriche. Studiando le forze esercitate sulle strutture sub occipitali durante il parto naturale, si può rimanere stupiti come non si provochino lesioni durevoli. Spesso si tende a dimenticare quanto siano pericolosi quei pochi centimetri durante l’espulsione. In una ricerca svolta nei PaesiContinua a leggere

Mal di schiena: ma di cosa stiamo parlando?

mal di schiena LBP

Mal di schiena: ma di cosa stiamo parlando? a cura di: Nardese G  – Responsabile Ricerca Spine Center- Bologna Definizione di mal di schiena o  Low Back Pain Comunemente, il Low Back Pain viene inteso come “dolore al rachide lombare”. Solitamente ci si riferisce al dolore localizzato in una zona compresa al di sotto della 12esima costa fino alle pieghe glutee, con o senza irradiazione agli arti inferiori[20]. Viene inoltre sempre più spesso utilizzato come sinonimo del più generico “dolore di schiena”, ma ovviamente non è equivalente. Solitamente viene classificato in specifico, se esiste una causa sospetta documentabile, e non specifico se la causa è

Continua a leggere

Inversione di gravità: valutazione con RMN degli effetti acuti sul rachide lombosacrale

RMN inversione -60°
Colonna S, Monetti G, Maniero A Introduzione La storia naturale della malattia discogenica lombare è ben nota. Di solito è una condizione auto-limitante benigna. La sciatica per il coinvolgimento del disco si risolve senza intervento chirurgico in 1-12 mesi nella maggior parte dei pazienti (Legrand et al. 2007). Dopo un certo periodo di tempo, il frammento di disco sporgente diminuisce in dimensioni, in quanto la normale via di "nutrizione" è impedita e l'idratazione è ridotta. Il rapporto tra il disco che protrude e il nervo adiacente è di per se abbastanza conflittuale, ma le modifiche infiammatorie della radice causano ulterioreContinua a leggere

Corso: Osteopatia dello Sport

img osteopatia dello sport

OSTEOPATIA DELLO SPORT docente: Francesco Pacelli Phd, DO Programma del corso Osteopatia e prevenzione: dalla Disfunzione Somatica ai test Neuro-Posturali nella prevenzione degli infortuni. Catene Osteo-Neuro-Mio-Fasciali: cosa sono? dalle evidenze all’interpretazione osteopatica delle catene miofasciali. Casi studio Il ruolo dell’osteopatia nelle problematiche più frequenti dello sportivo: bacino ed arto inferiore Il ruolo dell’osteopatia nelle problematiche più frequenti dello sportivo: colonna e arto superiore Il ruolo dell’osteopatia nella gestione del recupero psico-fisico dell’atleta. Casi studio Riflessioni teorico-pratiche relative la gestione dell’atleta inter-trattamenti. Allungamento, potenziamento, propriocettività e rolling neuromuscolare in ottica osteopatica: come, dove, quando, quanto e perché. Chi è Francesco Pacelli:  Laurea

Continua a leggere

Parliamo di Catene Miofasciali con il dott. Colonna

catene miofasciali

Serate di Approfondimento Spine – Catene Miofasciali “Parliamo di catene miofasciali con il dott. Colonna” Vista l’alta partecipazione registratasi durante l’ultima edizione delle Serate di approfondimento Spine e le notevoli richieste di ulteriori sessioni, lo Spine Center organizza e ti invita a partecipare a tre nuovi appuntamenti, tutti indirizzati ad un approfondimento molto importante e seguito: le Catene Miofasciali. 3 appuntamenti con il Dott. Colonna, tutti fruibili in diretta facebook: 3/7/2017 1. Introduzione alle catene miofasciali 10/7/2017 2. Correlazioni tra l’anca e patologie del ginocchio 17/7/2017 3. Correlazioni tra l’anca e patologia lombare Chi è il dott. Colonna Il dott. Saverio

Continua a leggere
Pagina 1 di 1312345...10...Ultima »

Informazioni aggiuntive...