Centro di osteopatia, scuola, clinica e ricerca del trattamento della colonna vertebrale
Tel. 051 095 2375

PREVENZIONE E RIEDUCAZIONE DELL’ATLETA

Master Sport Prevent & Rehab

Qualsiasi grande successo in ambito sportivo è il risultato di un lavoro di gruppo. Spesso si paragona il corpo dell’atleta di alto livello ai prototipi di formula 1, dove basta che una rondella o una qualsiasi parte meccanica non sia calibrata adeguatamente per ridurre notevolmente le prestazioni.

È anche in questo caso in cui differenti professionisti che ricoprono ruoli diversi, si adoperano in comunione e condivisione per un’unico fine che è quello di arrivare ad una performace sempre migliore per raggiungere il successo.

I ruoli sono differenti ma l’obiettivo è comune.

Questa visione del team o del gruppo di lavoro è allo stesso tempo valida per qualsiasi disciplina sportive e qualora ci si trovi a lavorare in una squadra o con un singolo atleta.

Il mondo stà andando sempre di più verso la super specializzazione, pensare di fare tutto da se e bene è alquanto illusorio.

È in seguito a questa attenta considerazione che è nata l’idea di dare vita ad un corso di prevenzione e rieducazione dell’atleta (Sport Prevent & Rehab) che riesca a fare incontrare in un’unica sede tutti i professionisti che collaborano e compongono un team di successo.

Si può così comprendere meglio quali sono gli adempimenti delle rispettive figure professionali senza rischiare di prevaricare le competenze altrui ed arrivare ad una conoscenza diretta e più condivisa.

Attualmente le figure professionali che trattano le problematiche osteomuscolari dell’atleta sono molteplici. Le specializzazioni mediche inerenti sono la medicina dello sport, l’ortopedia, la fisiatria. Il medico sportivo dovrebbe essere la figura di riferimento per la patologia mio-tendinea; l’ortopedico la patologia osteo-legamentosa; il fisiatra lo specialista medico d’elezione per la rieducazione della patologia mio-tendinea e osteo-legamentosa. Il fisiatra, però, raramente s’interessa in modo specifico della patologia sportiva, essendo un esperto della rieducazione di tutte le patologie del corpo.

Il fisioterapista tratta queste patologie, utilizzando i mezzi fisici e la terapia manuale (massaggio, kinesi, manipolazioni, ginnastica posturale), in piccoli studi privati in modo autonomo o all’interno di grossi centri rieducativi in collaborazione con altre figure.

Ognuna delle figure professionali sopra menzionate ha un campo di intervento specifico insostituibile nella rieducazione dell’atleta infortunato.

E per la prevenzione? Chi è il professionista di riferimento? In una squadra, ovviamente, chi ha la possibilità di valutare le prime inefficienze dei “motori” è il preparatore atletico, quindi chi ha una formazione in Scienze Motorie. Il preparatore atletico si occupa, sempre in sinergia con le altre figure dello staff, della preparazione dell’allenamento, della prevenzione e del ritorno alle competizioni in seguito ad un infortunio, nella fase successiva al percorso fisioterapico o integrata ad essa.

In allegato una lezione effettuata dal Prof. Francesco Cuzzolin Responsabile della Preparazione Fisica per la Federazione Italiana Pallacanestro sull’organizzazione dello staff sanitario di una squadra.

Cliccare sull’immagine a destra per scaricare il PDF

Per tutti i dettagli del Master cliccare il pulsante a destra

Informazioni aggiuntive...