Centro di osteopatia, scuola, clinica e ricerca del trattamento della colonna vertebrale
Tel. 051 095 2375

Dolore al ginocchio: muscolo articolare del ginocchio e plica sinoviale

fig1a
Molte volte si è di fronte ad una sintomatologia algica (gonalgia-dolore al ginocchio) non ben identificabile dal punto di vista eziopatogenetico e si ha la tendenza di definirla, se il soggetto è giovane, “dolore di crescita” o nel caso di un adulto, “reumatismo”. Spesso, soprattutto se il paziente è un a giovane signorina (12-16 anni), la causa del dolore può derivare da una plica medio-patellare ipertrofica.
La sindrome della plica sinoviale è stata definita da Ewing (1993) come: “ la disfunzione funzionale dolorosa del ginocchio nella quale l’unico ritrovamento che possa spiegare sintomi è la presenza di una spessa plica ipertrofica”. La sindrome della plica sinoviale è conosciuta da molto tempo (Fullerton 1916) e da molti anni è oggetto di numerosi studi che hanno solo in parte chiarito il suo significato clinico.
Iino nel 1939 e successivamente Watanabe (1969) e Patel (1978) ne hanno effettuato la descrizione artroscopica. Sono state riscontrate 4 tipi di pliche, di cui 3 tipi (sovrapatellare, infrapatellare e mediopatellare mediale) frequenti ed 1 (plica mediopatellare laterale ) più rara.Copertina Colonna Ginocchio
Il riscontro anatomico più comune della plica è infrapatellare (detta anche legamento mucoso) che si estende dal batuffolo adiposo di Hoffa alla gola intercondiloidea; non è quasi mai patologica (Pellacci 1985; Tindel e Nisonson 1992).
Le pliche sovrapatellare o mediopatellare sono, invece, più rare, con un’incidenza del riscontro anatomico e non sintomatico che varia dal 20% (Pipkin 1971) al 60% (Zanoli e Piazzai 1983; O’Connor 1977; Patel 1978).
Per chi volesse approfondire l’argomento è scaricabile il PDF 
capitolo plica
del capitolo inerente all’argomento inserito nel testo Le catene miofasciali in medicina manuale: il ginocchio.
Una delle cause dell’infiammazione della plica potrebbe essere imputabile ad un ipertono, rigidità o ipertrofia del muscolo genu articolaris.
Questo muscolo si inserisce sulla capsula articolare a livello del porzione terminale del cul de sac dello sfondato. La sua azione è quella di evitare di fare intrappolare la capsula tra
rotula e troclea durante l’estensione del ginocchio, come graficamente dimostrata dall’immagine riportata a muscolo articularis genu266fianco (elaborata dal Kapandji) ripristinando lo sfondato.
Il muscolare articularis genu, come dimostrato dall’articolo riportato di seguito, si inserisce a livello della capsula articolare ma delle fibre si continuano nella plica sinoviale medio patellare.
Un’eccessiva trazione da parte di questo muscolo porterebbe un aumentata tensione della plica, la quale durante il movimento di flesso estensione del ginocchio aumenterebbe l’attrito da sfregamento sul condilo. Questo abnorme sfregamento porterebbe alla lunga una ipertrofia che a sua volta aumenterebbe l’attrito instaurando un circolo vizioso.

Immagine artroscopica di plica medio patellare ipertrofica patologica

Knee Surg Sports traumatologia Arthrosc2010 Jun18 (6): 769-76doi10.1007 / s00167-009-0946-2Epub 2009 14 ott.
Plica mediale in pazienti con osteoartrosi del ginocchiostudio istomorfologico.
Lyu SR (1), Chiang JKTseng CE.
L’aspetto e le caratteristiche istologiche della plica mediale rimossa da 48 pazienti consecutivi che erano stati sottoposti alla sostituzione totale del ginocchio per una grave osteoartrite mediale del ginocchio sono stati studiati in modo prospettico. La prevalenza della plica mediale è stata del 100%. In tutte le ginocchia analizzate è stato riscontrato una piccola percentuale di fibre muscolo scheletriche provenienti dal muscolo articolare del ginocchio (genu articularis) si inseriscono nello stroma sinoviale prossimale della plica mediale. E’ stato rilevato, inoltre, che la porzione sinoviale della parte distale della plica mediale ha uno stretto rapporto con la guaina tendinea del gracileIstologicamente la maggioranza delle patologia avanzata  è stata riscontrata in corrispondenza della porzione centrale e distale della plica mediale che potrebbe abradere  sulla cartilagine articolare del condilo femorale mediale. Delle evidenti lesioni cartilaginea sono state trovate di fronte al condilo femorale mediale in tutte le ginocchiaI risultati istomorfologici della plica mediale implicano la stretta interazione tra questa struttura e il condilo femorale mediale che potrebbe svolgere un ruolo nel patogenesi dell’osteoartrosi compartimento mediale del ginocchio. Importanza ClinicaI risultati di questo studio supportano l’effetto benefico di alcune procedure chirurgiche che eliminerebbero la plica mediale patologica per il trattamento dell’osteoartrosi del compartimento mediale del ginocchio.

Informazioni aggiuntive...