Centro di osteopatia, scuola, clinica e ricerca del trattamento della colonna vertebrale
Tel. 051 095 2375

Evidenza Ricerca

Inversione di gravità: valutazione con RMN degli effetti acuti sul rachide lombosacrale

RMN inversione -60°
Colonna S, Monetti G, Maniero A Introduzione La storia naturale della malattia discogenica lombare è ben nota. Di solito è una condizione auto-limitante benigna. La sciatica per il coinvolgimento del disco si risolve senza intervento chirurgico in 1-12 mesi nella maggior parte dei pazienti (Legrand et al. 2007). Dopo un certo periodo di tempo, il frammento di disco sporgente diminuisce in dimensioni, in quanto la normale via di "nutrizione" è impedita e l'idratazione è ridotta. Il rapporto tra il disco che protrude e il nervo adiacente è di per se abbastanza conflittuale, ma le modifiche infiammatorie della radice causano ulterioreContinua a leggere

L’incidenza della Lombalgia nel Ciclista: studio epidemiologico

L’articolo riportati i risultati di uno studio epidemiologico della lombalgia nel ciclista, con un particolare inquadramento al tipo di disfunzione.

Continua a leggere

Pubalgia e Catene Miofasciali: progetto di ricerca

logo pubalgia
PROGETTO DI RICERCA Catene miofasciali ed eziopatogenesi della pubalgia Il dolore inguinale o pubalgia con il numero notevole di diagnosi differenziali da prendere in considerazione, può essere una sfida diagnostica importante per il medico. Alcuni Autori (Jarvinen et al. 1997; Gal 2000), a titolo d'esempio, individuano da 15 a 72 cause di pubalgia. La pubalgia, dalla prima diagnosi di Spinelli, che risale al 1932, fino ai nostri giorni, non ha mai smesso di suscitare polemiche interpretative e concettuali (Irschad e al. 2001). Secondo alcuni Autori (Vidalin et al. 2004), anche il termine stesso “pubalgia” si presenta ambiguo o per lo menoContinua a leggere

Informazioni aggiuntive...