Centro di osteopatia, scuola, clinica e ricerca del trattamento della colonna vertebrale
Tel. 051 095 2375

Materiale Didattico

Caviglia e piede – corso teorico

Caviglia e piede – corso teorico Programma: argomenti – relatori  Traumatologia del piede e patologie ortopediche – Saverio Colonna Terapia manuale nella traumatologia e nei sovraccarichi disfunzionali – Andrea Casari Terapie fisiche e avanguardie terapeutiche: La diamagnetoterapia come terapia per l’edema osseo e la sindrome algodistrofica – Michele Magli Patologie e deformità dell’avampiede (Metatarsalgie, dita a martello, alluce valgo e dita a griffe. Neuroma di Morton) – Luca Finamore L’esercizio terapeutico in palestra: prevenzione e recupero delle funzionalità in seguito a evento traumatologico e patologia da sovraccarico – Riccardo Tarozzi Informazioni Data: 27 novembre 2017 Orario: 20.00 – 23.30 Costo:

Continua a leggere

Il modello Spine Center – 6 novembre 2017

Modello integrato all’interno dello Spine Center EVENTO POSTICIPATO Dalla diagnosi alla cura: percorsi terapeutici personali Programma – argomenti e relatori: Medico – Saverio Colonna Osteopata – Massimo Tranchina Terapia Manuale – Andrea Casari Terapia Strumentale – Michele Magli Ginnastica Posturale – Giulia Cervi Esercizio terapeutico personalizzato: mantenimento e prevenzione – Riccardo Tarozzi RPG – Micaela Pluchino Progetto di ricerca e tesi all’interno dello Spine Center – Eleonora Canova Dettagli del corso: Data: 6 novembre 2017 Orario: 20.30 – 22.30 Costo: gratuito Registrazione  

Continua a leggere

Hip- Spine Syndrome: relazione anca-rachide lombare nel LBP

sindrome anca schiena

cura di: Saverio Colonna, Matteo Galvani Il mal di schiena o lombalgia o ancora low back pain (LBP) come definita dagli autori Anglosassoni,  è un disturbo comune, se non il più comune, nella popolazione. Una recente revisione sistematica ha riportato rispettivamente la prevalenza lifetime, annuale e la  puntuale del 38,9%, del 38,0% e del 18,3% (Hoy et al. 2012); mentre le singole indagini epidemiologiche di sezione trasversale indicano un tasso di prevalenza del 70% -80% (Biering‐Sørensen 1983; Walker et al. 2004). La prevalenza dei sintomi di LBP presenta un picco tra i 40  e i 69 anni; è più elevata tra le

Continua a leggere

Inversione di gravità: valutazione con RMN degli effetti acuti sul rachide lombosacrale

RMN inversione -60°
Colonna S, Monetti G, Maniero A Introduzione La storia naturale della malattia discogenica lombare è ben nota. Di solito è una condizione auto-limitante benigna. La sciatica per il coinvolgimento del disco si risolve senza intervento chirurgico in 1-12 mesi nella maggior parte dei pazienti (Legrand et al. 2007). Dopo un certo periodo di tempo, il frammento di disco sporgente diminuisce in dimensioni, in quanto la normale via di "nutrizione" è impedita e l'idratazione è ridotta. Il rapporto tra il disco che protrude e il nervo adiacente è di per se abbastanza conflittuale, ma le modifiche infiammatorie della radice causano ulterioreContinua a leggere

Diaframma e patologie correlate

diaframma correlazione patologia

In questa sezione verrano riportati i lavori presenti in letteratura che correlano le patologie alle disfunzioni del diaframma toracico

Continua a leggere

L’incidenza della Lombalgia nel Ciclista: studio epidemiologico

L’articolo riportati i risultati di uno studio epidemiologico della lombalgia nel ciclista, con un particolare inquadramento al tipo di disfunzione.

Continua a leggere

Riabilitazione Pavimento Pelvico

Introduzione L'incontinenza urinaria rappresenta  una invalidità che rischia se non trattata soltano di peggiorare e portare la donna a vincolarla ad uno stile di vita compromesso e vincolato all'aggravarsi della patologia: uso di pannolini, rinunce ad attività sportive o della quotidianità, tutti elementi che incidono nel sentirsi inadeguate alla vita sociale. I mezzi di informazione non aiutano a trovare un approccio terapeutico, in quanto tutti noi siamo sottoposti a pubblicità in cui l'assorbente viene proposto come risposta ad un sintomo che si può presentare sia in età adulta, sia con la gravidanza o in altri momenti della vita. I modelliContinua a leggere

Foam Rolling e Self Myofascial Release

foam rolling

Foam Rolling e Self Myofascial  Release  A cura di: Fabio Migliorini, Osteopata D.O.m.R.O.I. Tutor presso Scuola di Osteopatia a tempo parziale OSCE di Bologna. Possiamo definire il foam rolling (FR) come la pratica e l’utilizzo del foam roller: un attrezzo cilindrico ricoperto di schiuma, generalmente poliuretano, che dai centri di fisioterapia si sta diffondendo nelle palestre E’ diventato senza dubbio la più popolare forma di auto terapia, detta anche Self Myofascial Release (SMR), ed è usato da molti atleti ed appassionati di fitness, grazie alla sua praticità, con i seguenti obiettivi: Incremento flessibilità; Riduzione dell’indolenzimento muscolare post allenamento (DOMS) e

Continua a leggere

Tendinopatia del Tibiale Posteriore: riflessioni teorico-pratiche

A cura di Francesco Pacelli Il Tibiale Posteriore (TP) è un muscolo che origina dalla porzione postero-superiore della membrana interossea e dalle adiacenti superfici ossee di tibia e perone, per inserirsi sulla faccia inferiore dell’osso navicolare (scafoide) e del medio tarso. Ha una funzione fondamentale nel resistere e controllare lo stress in valgo del retropiede ed in abduzione dell’avampiede, nonché nel coadiuvare la tenuta dell’arcata plantare e compiere il movimento di inversione (Narvaez et al. 1997). La disfunzione del tibiale posteriore (PTTD: Posterior Tibialis Tendon Disfunction) si può manifestare come tenosinovite, rottura parziale o completa del tendine o avulsione della sua inserzione distale.Continua a leggere

Volleyball e Ginocchio: Saltando Sin Parar [Parte 2]

A cura di Riccardo Dorio Ho praticato per anni pallavolo, ho potuto assistere ahimè non infrequentemente ad infortuni da sovraccarico al ginocchio che io stesso ho dovuto purtroppo affrontare. E’ un infortunio che comunemente si verifica negli sport in cui vi sono movimenti esplosivi che coinvolgono il ginocchio, la prevalenza d’insorgenza negli atleti d’elite di pallavolo è del 45% (Lian, 2005). Il problema è evidentemente il sovraccarico ripetuto caratteristico di alcuni sport, ma per approfondirne l’eziopatogenesi e le cause patogenetiche rimando a questo articolo. Cosa fare con un atleta che ha questo tipo di problema, la classica tendinopatia rotulea (TR) da

Continua a leggere
Pagina 1 di 41234

Informazioni aggiuntive...